Pubblicato in: Articoli vari, Uncategorized

Budapest e le sue terme!

A Budapest non si va alle terme ma si va a “prendere le acque”!
Prendere le acque per gli abitanti di Budapest è routine infatti anche nei ritagli di tempo tra un impegno e l’altro o nella pausa pranzo fare un salto alle terme è quasi obbligo.
Continua a leggere “Budapest e le sue terme!”

Pubblicato in: Articoli vari, Le mie esperienze, Uncategorized

Budapest una città che fa scintille (pillole di viaggio)

20171117_164436

Arrivare a Budapest e scoprire una città pulita, gloriosa, sicura, fiera e soprattutto scintillante è uno dei tanti motivi per i quali ritornerò ancora.

Continua a leggere “Budapest una città che fa scintille (pillole di viaggio)”

Pubblicato in: Uncategorized

6 buoni motivi per andare a Cracovia

Se sei alla ricerca della tua prossima città europea da visitare ma non hai idea da dove iniziare allora sei capitato/a nel blog giusto! Certo l’Europa e’ piena di citta’ da visitare, e la scelta e’ sicuramente difficile da fare.
Ma se pensi  ad una localita’ che e’ ancora relativamente poco battuta dal turismo di massa, a misura d’uomo e soprattutto conveniente rispetto ad altre capitali Europee, allora fatti stupire da Cracovia! Me ne sono innamorata al primo istante e sono certa che anche tu te ne innamorerai.

Di motivi ce ne sarebbero molti di più ma intanto ne do 6 e gli altri scopriteli voi!

Continua a leggere “6 buoni motivi per andare a Cracovia”

Pubblicato in: Uncategorized

Polonia e il Festival dei Pierogi

 

pierogi

Dall’11 al 15 agosto a Cracovia si svolgerà il 14° Festival dei Pierogi che ha come protagonista una delle pietanze preferite della cucina tradizionale polacca, i pierogi, ovvero i ravioli con vari fantasiosi ripieni, bolliti o al forno.

Continua a leggere “Polonia e il Festival dei Pierogi”

Pubblicato in: Articoli vari, eventi

L’anima della Polonia

Cloth Hall Sukiennice building at night on main square of Krakow city, Poland 270272765
Dal 25 al 31 luglio i giovani di tutto il mondo popoleranno le strade di Cracovia, per pregare, gioire insieme e incontrare papa Francesco. È la seconda volta che la Gmg tocca la Polonia. Nel 1991 Giovanni Paolo II chiamò ragazzi e ragazze di tutto il pianeta a Częstochowa. Alla Polonia, al suo presente e al suo passato, ai tesori di una cultura millenaria e alla vitalità dell’oggi, al suo ruolo nel disegnare un mondo nuovamente libero, è dedicato lo speciale del nuovo numero di “Luoghi dell’Infinito”, mensile di cultura, arte e itinerari, in edicola con “Avvenire” da martedì 3 luglio. Un vademecum per i pellegrini e per chi li seguirà solo con il cuore. Ma sempre con Karol come guida.

Continua a leggere “L’anima della Polonia”

Pubblicato in: Articoli vari, Le mie esperienze, Uncategorized

Cuba dal passato, al presente e verso il futuro!

Cuba ha una storia  fatta di grandi e complicati eventi ma anche di grandi personaggi.

Oggi Cuba è di nuovo sulle prime pagine di tutti i principali giornali internazionali, per un grande evento: il rapporto con gli Stati Uniti sta per cambiare.

b_9e3e3da343 Continua a leggere “Cuba dal passato, al presente e verso il futuro!”

Pubblicato in: Uncategorized

Giornata della Memoria: «Noi, sopravvissute perché scambiate per gemelle» storia di Andra e Tati

Auschwitz

Quella notte di fine marzo 1944, erano da poco passate le nove. Tati aveva i postumi della varicella. Lei, Andra, e il cugino Sergio de Simone, 7 anni – fuggito da Napoli insieme alla madre Gisella -, erano già a letto. Quando arrivarono i tedeschi, la madre Mira Perlow, sfollata in Italia dall’Ucraina, li svegliò e li vestì in fretta. In soggiorno c’era confusione. «Era pieno di gente», racconta Andra. Ma il ricordo indelebile per entrambe è quello della nonna Rosa, 61 anni, che si mise a piangere e si gettò per terra, aggrappata ai cappotti di questi uomini «altissimi». Implorò i soldati di prendere lei. Di lasciare stare i bambini. Ma fu inutile. I nazisti li portarono via tutti – donne e bambini-, a bordo di un auto «così grande che sembrava un carro armato». Iniziò un viaggio lungo quasi 1.000 chilometri. In treno, a bordo del convoglio numero 25T. Partirono da Fiume il 29 marzo. Arrivarono ad Auschwitz il 4 aprile. Con una fermata intermedia: la Risiera di San Sabba, il lager vicino a Trieste utilizzato dai nazisti per il transito, la detenzione e l’eliminazione di prigionieri politici e ebrei. Tati e Andra rimasero lì due giorni insieme alla famiglia. Poi il viaggio continuò fino ai lager diventati simbolo della Shoah. Paura? «No, non sapevamo ancora cosa volesse dire avere paura».

Continua a leggere “Giornata della Memoria: «Noi, sopravvissute perché scambiate per gemelle» storia di Andra e Tati”